Famiglia bianca arrestata, la loro terra data ai neri

Condividi!

Una famiglia di agricoltori bianchi dello Zimbabwe è stata cacciata dalla propria terra, che è stata consegnata ad un medico negro con cittadinanza britannica, Sylvester Nyatsuro (Foto).

negrizimba

I membri della famiglia Rankin, che hanno coltivato tabacco nello Zimbabwe per decenni, sono stati ammanettati dalla polizia e trascinati via dalla loro terra.
Nyatsuro, 45 anni, è originario del paese africano, ma ha vissuto in Gran Bretagna per almeno 15 anni, e naturalmente ha ottenuto la cittadinanza britannica.

zimba

Lui e sua moglie Veronica sono stati arrestati ai sensi delle leggi sulla requisizione della terra volute da Robert Mugabe, che permettono allo Stato di prendere le proprietà di bianchi e consegnarla per darle ai negri. Un po’ come presto farà in Italia con le vostre case e i profughi.
Phillip Rankin, 57 anni, ha sempre vissuto a Kingston Deverill nel nord dello Zimbabwe con la moglie Anita e i loro tre figli.

rankin

La dimensione della fattoria dei Rankin è stata progressivamente ridotta dagli accaparramenti di Mugabe, e l’anno scorso gli è stato detto che doveva lasciare la proprietà per sempre. Si è rifiutato, e ora è prigioniero di un regime razzista e sanguinario. Tanto amato da Pisapia.

C’era una volta la Rodhesia, granaio d’Africa, poi il governo bianco è stato abbandonato al suo destino in nome dei ‘diritti umani’, oggi la ex-Rodesia governata dagli africani è un lager.
Il ‘presidente’ dello Zimbabwe, Robert Mugabe (FOTO) – una sorta di Kyenge – ha da tempo ordinato alle ultime centinaia di agricoltori bianchi  rimasti in quella che un tempo era la Rhodesia,  di abbandonare il Paese.

MANDELA-Mugabe

Ha aggiunto, che i ‘bianchi non sono più autorizzati a possedere terra in Zimbabwe‘.

“Vivevano come re e regine sulla nostra terra e li abbiamo buttati fuori. Ora vogliamo tutto.”

L’attuale Zimbabwe è un paese dove i continui massacri hanno causato un esodo di massa degli abitanti bianchi. Quello che una volta era il ‘granaio d’Africa’ con un fiorente settore agricolo è stato economicamente distrutto con l’esproprio delle terre dei bianchi.  

Il risultato è stata depressione economica decennale che ha causato molti morti e costretto milioni di neri a lasciare il paese. Ironico.

 

Se l’Africa non è un continente per bianchi, l’Europa non è un continente per africani. Tornatevene a casa vostra.

 




Lascia un commento