Bitonci, il sindaco con la pistola: prende porto d’armi per difendersi da minacce

Condividi!

Il sindaco di Padova, il leghista Massimo Bitonci, ha chiesto e ottenuto il porto d’armi. La richiesta era stata inoltrata poco prima di Natale alla Prefettura, dopo le minacce ricevute da estremisti islamici.

La deciseione dopo la relazione redatta dei carabinieri di Cittadella (Padova), dove risiede il primo cittadino, ex parlamentare e tra le figure di punta dell’identitarismo in Veneto. Sei mesi fa Bitonci aveva ricevuto una busta con dentro un proiettile e minacce di morte.




Lascia un commento