Islamico integrato amputa naso a moglie, poi la uccide con 66 coltellate

Condividi!

Un islamico è sotto processo in Svezia per avere ucciso la moglie con 66 coltellate, averle amputato il naso e il labbro superiore. Perché non rispettava i dettami islamici. Lo scrivono i media locali.

The suspect in court

Il procuratore Tomas Malmenby ha invitato la corte a condannare l’assassino al carcere a vita, anche se in Svezia non esiste il ‘carcere a vita’.
Il delitto è avvenuto nel sobborgo islamico di Stoccolma di Årsta. Secondo una perizia psichiatrica il 52 enne era sano di mente quando ha ucciso sua moglie il 10 settembre dello scorso anno, davanti ai figli terrorizzati.




Lascia un commento