Islamici: “Non ci potete espellere, entreremo in clandestinità”

Condividi!

Tra pochi giorni Abdullah, Hari e Hamid diventeranno dei fantasmi. Scompariranno dai radar di polizia, ufficio migranti, scuola, governo, assistenti sociali e Croce Rossa. «Dalla Svezia non ce ne andremo». Abdullah è afghano, Hari 20 e il cugino Hamid 19 sono arrivati da Mahmud-i-Raqi, provincia di Kapisa undici mesi fa. Ora, essendo clandestini, la Svezia che si è pentita di chi si è messa in casa, vorrebbe espellerli, insieme ad altre migliaia, ma loro promettono ‘battaglia’. L’Europa ha importato un esercito di Talebani.




Lascia un commento