Abbiamo comprato lo ZIKA virus su Internet – VIDEO

Condividi!

PRIMA DI PROSEGUIRE CON LA LETTURA, SAPPIATE CHE NON C’E’ NULLA DI STRANO IN QUESTO, I VIRUS SONO COMUNEMENTE VENDUTI A FINI DI RICERCA

Come vedrete, è una prassi comune e perfettamente legale la vendita online di virus, una prassi che potrebbe generare e forse ha generato già ‘problemi’

Sembra che il virus Zika sia liberamente venduto sul web, ad un prezzo piuttosto accessibile di poche centinaia di euro. Come potete vedere cliccando su View Permits, ci vogliono alcuni permessi, ma più che altro garanzie simili ad autocertificazioni.
Che poi come ‘depositor’ ci sia la Rockfeller Foundation apre ‘interessanti’ riflessioni, forse l’1% ha deciso di ‘sfoltire’ la popolazione globale. Forse. Perché ufficialmente sono normali vendite ai fini della ricerca.

Noi non siamo complottisti, nel senso che non vediamo un complotto dietro ogni caso, spesso la realtà è molto semplice, quasi banale, ma questo non vuol dire che, ogni tanto, i complotti non siano reali. Detto questo, sappiamo che è ‘normale’ la vendita di virus tra laboratori e a ricercatori o facility governative, ma quello che c’è scritto qui non ci tranquillizza:

ZIKALAB

In sintesi: “E’ responsabilità dell’acquirente garantire che il suo laboratorio abbia strumenti che evitino la fuga del virus”. Questo articolo, per dire che, secondo noi, c’è troppo ‘mercato’ e ci sono troppi interessi poco chiari nel pericoloso mondo dei virus. E troppe ‘transazioni’ e movimenti.

PS. Ovviamente non abbiamo concluso l’ordine. Ma avremmo potuto. Avremmo potuto fingere garanzie che non abbiamo, oppure violare l’account di qualche laboratorio reale e poi…




Lascia un commento