“Tornate pure a scuola, è solo Scabbia”

Condividi!

«Non è il caso di creare dell’allarmismo. Non si deve sottovalutare la questione ma neanche farsi prendere dal panico e non mandare a scuola i propri figli». A parlare Antonella Rapisarda, dottoressa dell’Asp di Catania, che è intervenuta ieri mattina in una scuola di via Libertà. Dopo che si era diffusa la notizia di un caso di scabbia all’interno di una classe della materna del secondo circolo didattico Giovanni XXIII. Un caso che ha interessato un ‘bimbo’ di cinque anni che frequenta la scuola. Il piccolo sarebbe stato contagiato a casa dal fratellino.

L’alunno della materna è assente da giorni e si trova a casa per essere curato. Ma la voce si è sparsa in fretta tra i genitori: a decine si sono presentanti ieri mattina davanti ai cancelli dell’istituto, manifestando ad alta voce la propria preoccupazione alla responsabile del plesso, Mara Signorello. Alla fine, molti bambini sono stati riportati a casa e quattro classi della materna e una delle elementari erano quasi del tutto vuote.

«Molti genitori, presi dal panico, non hanno portato i propri figli a scuola. Ma non c’è nessun motivo fondato per tenerli a casa. Tutto sotto controllo, nessun pericolo».




Lascia un commento