Renzi raccatta 968 africani in Libia e li scarica in Sicilia

Condividi!

Prosegue il piano di sostituzione etnica degli italiani, attraverso l’importazione di giovani maschi africani

I renziani hanno raccattato 968 clandestini in Libia, in ben otto distinte operazioni coordinate, nella giornata di oggi, dalla famigerata Centrale Operativa della Guardia costiera a Roma. I clandestini aspettavano su gommosi a poche centinaia di metri dalle coste della Libia, alle prime luci dell’alba hanno chiesto aiuto tramite telefono satellitare. E si sa, quando il clandestino chiama, i galoppini di Renzi arrivano: più lontano dall’Italia li prendi, più soldi di stipendio incassi.

A giungere per prima sul posto la Nave Dattilo della Guardia costiera che ha raccattato complessivamente 494 africani su quattro natanti. Nave Fiorillo della Guardia Costiera ha poi preso 98 coloni da un gommone con a bordo anche un cadavere. Morto di qualche strana malattia, supponiamo. Ma non lo diranno mai, come a Colonia.

Alle operazioni hanno preso parte inoltre la nave irlandese Siem Pilot, inserita nel dispositivo Triton, che ha preso 131 migranti su un gommone e la nave Berlin, inserita nel dispositivo Eunavfor Med, che ha raccattato un totale di 245 migranti. Ma tutti verranno vomitati in Italia.




Lascia un commento