Renzi trasforma scuola materna in centro profughi: scatta protesta, finestre rotte

Vox
Condividi!

Azione di protesta con danneggiamento, ieri pomeriggio nell’ex edificio scolastico dal quale è stata eliminata una scuola materna per destinarlo ai cosiddetti profughi.
In un primo momento si era ipotizzato che potesse essere destinata ad accogliere molti dei 500 clandestini che il governo abusivo ha destinato a Latina, poi si è parlato di un ‘dormitorio per senzatetto’, ovvero per zingari e clandestini. Quel che è certo, è che la gente del quartiere non vuole il degrado sotto le proprie finestre.

Vox

Alcune persone avevano già fatto sentire il loro ‘disappunto’, e ieri pomeriggio qualcuno è passato all’azione. Ignoti hanno infranto alcuni vetri dell’edificio ubicato in via Milazzo e sulla ringhera perimetrale dello stabile hanno apposto uno striscione riportante la frase “No ai migranti, sì ai nostri figli”.

Molti dei residenti, infatti, chiedono che la struttura torni alla destinazione iniziale, ovvero quella scolastica. Sull’episodio i carabinieri per individuare i responsabili che rischiano una denuncia per danneggiamento. Ma chi danneggia davvero si chiama Matteo Renzi, è abusivo e vive a Palazzo Chigi.