Charlie Hebdo a gamba tesa su stupri Colonia

Condividi!

Il giornale satirico francese ha pubblicato un disegno che mostra un uomo – in realtà un incrocio tra uomo e scimmia – intento a rincorrere una donna: un riferimento agli stupri di massa di Colonia.

aylan

In alto appare la scritta “migranti”, poco più in basso le righe che hanno fatto infuriare i benpensanti: “Cosa sarebbe diventato il piccolo Aylan se fosse cresciuto? Un molestatore”.

E subito è polemica. In primo luogo perché lo stupratore è ritratto con un viso simile a quello di una scimmia (come se chi stupra non fosse una bestia) e, in secondo luogo, perché in quel modo tutti i migranti sono considerati dei potenziali stupratori. Il che non è lontano dalla verità. Almeno statisticamente.

Una provocazione intelligente, e molto politicamente scorretta.