Germania, l’invasione dei profughi stupratori: oltre 1 milione ha chiesto asilo

Condividi!

BERLINO – Oltre 1 milione di invasori, 1.091.894, ha chiesto asilo in Germania nel 2015. Lo ha annunciato il ministero degli Interni tedesco precisando che di questi 428.468 sono siriani, 154.046 afghani e 121.662 iracheni. Seguono albanesi (69.426) e kosovari (33.049).

Siriani presunti. Un’invasione islamica sotto mentite spoglie. Gli stupri di massa di Colonia sono solo un episodio di una lunga serie, e Merkel fa da palo.

ONDATA DI STUPRI ETNICI IN GERMANIA: PROFUGHI SCATENATI

  • Il 28 agosto, un richiedente asilo eritreo di 22 anni è stato condannato a un anno e otto mesi di carcere per aver tentato di violentare una donna di 30 anni in un centro per rifugiati nella città bavarese di Höchstädt.
  • Il 26 agosto, un richiedente asilo di 34 anni ha tentato di violentare una donna di 34 anni nella lavanderia di un centro profughi a Stralsund.
  • Il 6 agosto, la polizia ha rivelato che una ragazzina di 13 anni è stata violentata da un immigrato in un centro profughi a Detmold.
  • Durante il fine settimana del 12-14 GIUGNO, una ragazza di 15 anni a Habenhausen, è stata ripetutamente violentata da due richiedenti asilo.
  • L’11 settembre, un ragazza di 16 anni è stata violentata da un “uomo scuro” nei pressi di un centro per rifugiati nella città bavarese di Mering.
  • Il 13 agosto, la polizia ha arrestato due richiedenti asilo iracheni, di età compresa 23 e 19, per aver violentato una ragazza tedesca di 18 anni sul retro di una scuola a Hamm.
  • Il 26 luglio, un ragazzo di 14 anni è stato violentata nei bagni di un treno locale a Heilbronn, una città nel sud-ovest della Germania. La polizia sta cercando un uomo “con la pelle scura” tra 30 e 40 anni dall ‘”aspetto arabo”.
  • Il 26 luglio, un richiedente asilo tunisino di 21 anni ha violentata una donna di 20 anni nel distretto di Karlsruhe Dornwaldsiedlung.
  • Il 9 giugno, due richiedenti asilo somali, di età compresa tra 20 e 18 anni, sono stati condannati a sette anni e mezzo di carcere per aver violentato una donna tedesca di 21 anni a Bad Kreuznach.
  • Il 5 giugno, un somalo richiedente asilo di 30 anni chiamato “S. Ali” è stato condannato a quattro anni e nove mesi di carcere per aver tentato di violentare una donna di 20 anni a Monaco di Baviera. Ali aveva già scontato una pena di sette anni per stupro ed era stato rilasciato dal carcere cinque mesi prima del nuovo stupro.
  • Il 22 maggio, un marocchino di 30 anni, è stato condannato a quattro anni e nove mesi di carcere per aver tentato di violentare una donna di 55 anni a Dresda.
  • Il 20 maggio, un richiedente asilo senegalese di 25 anni è stato arrestato dopo aver tentato di violentare una donna tedesca di 21 anni presso la Stachus, una grande piazza nel centro di Monaco.
  • Il 16 aprile, un richiedente asilo iracheno di 21 anni è stato condannato a tre anni e dieci mesi di carcere per lo stupro di una ragazza di 17 anni al festival nella città bavarese di Straubing.
  • Il 7 aprile, un ragazzo 29 anni richiedente asilo è stato arrestato per tentato lo stupro di una ragazzina di 14 anni nella città di Alzenau.
  • Il 17 marzo, due richiedenti asilo afghani di età compresa tra 19 e 20 anni sono stati condannati a cinque anni di carcere per stupro “odioso” di una donna tedesca di 21 anni a Kirchheim, una cittadina nei pressi di Stoccarda.
  • L’11 febbraio, un richiedente asilo eritreo di 28 anni, è stato condannato a quattro anni di carcere per aver violentato una donna tedesca di 25 a Stralsund, lungo il Mar Baltico.
  • Il 1° febbraio un richiedente asilo somalo è stato arrestato dopo aver tentato di violentare donne nella città bavarese di Reisbach.
  • Il 16 gennaio, un immigrato marocchino di 24 anni ha violentata una donna di 29 anni a Dresda.

Decine di altri casi di stupro sono registrati come commessi da immigrati senza nome. E poi, c’è Colonia.

 




Lascia un commento