Ragazze stuprate a Capodanno: fermati 8 profughi, si cercano altri 992 migranti

Condividi!

colonia

Sull’ondata di stupri etnici e molestie a Colonia nella notte di Capodanno,  BANDE MIGRANTI VIOLENTANO 35 RAGAZZE LA NOTTE CAPODANNO, SCENE DA INCUBO, parla la sindaca progressista e pro-invasione.

E’ qualcosa di “mostruoso”, ha commentato il sindaco Henriette Reker.

La donna fu accoltellata a ottobre durante la campagna elettorale prima della sua elezione da un anti-immigrazione, che la accusava di volere trasformare la città in uno zoo multietnico con una criminalità devastante.

“Sono attacchi intollerabili, tutti i responsabili devono essere portati davanti alla giustizia”, ha scritto poi il ministro della Giustizia tedesco Heiko Maas in un tweet, che è uno dei responsabili dell’invasione.

Secondo il portale di informazione Koelner Stadt-Anzeiger, i responsabili delle aggressioni sono gia’ conosciuti dalla polizia, proprio a causa dei frequenti furti che si verificano nella zona intorno alla stazione centrale. Uno dei poliziotti in servizio nella zona ha detto al portale Express di aver fermato 8 persone: “Erano richiedenti asilo”, ha specificato.

Episodi analoghi si sono verificati anche ad Amburgo, nella chiassosa via Reeperbhan, a St.Pauli, e a Stoccarda.

Le vittime sono 80 donne e sarebbero coinvolti 1.000 immigrati arabi e nordafricani.




Lascia un commento