Consigliere abbandona M5S, ma non si dimette da carica

Condividi!

Chiara Gianferrari, eletta in consiglio comunale a Parma tre anni fa nelle file del Movimento 5 Stelle, ha annunciato, con una lettera, le proprie dimissioni dalla carica di consigliere di maggioranza e, contestualmente, il suo abbandono del M5S. Ha confermato, per ora, il suo sostegno a Pizzarotti, ma ha espresso critiche accese nei confronti di “una gestione nazionale i cui modi, sistemi e toni sono noti a tutti, così come la loro rispondenza ai valori per i quali avevamo così tanto lottato”.

Detto che Pizzarotti è un pessimo sindaco, un altro che si è montato la testa con i voti di Grillo, è evidente come sia necessario approvare una legge nazionale che imponga, quando un rappresentate esce dal partito che lo ha fatto eleggere, l’immediata decadenza come rappresentante.




Lascia un commento