Ecco El Nino: è identico a quello catastrofico del 1998

Condividi!

‘El Nino’ visto dallo spazio è il ‘gemello’ di quello che nel 1998 provocò fenomeni meteorologici estremi come la ‘Grande tempesta di ghiaccio’ su New York e tutto il Nord Est degli Stati Uniti e, nell’estate del ’98, la violenta ondata di caldo in Europa. Lo indicano le immagini catturate quest’anno dal satellite Jason-2, rivelano che El Nino in arrivo continua a ‘crescere’ e mostra molte analogie con quello record di 18 anni fa.

Il sito della Nasa mette a confronto le immagini del fenomeno climatico ciclico rilevate quest’anno dal satellite Jason-2 con quelle inviate a Terra nel 1997 dal satellite Topex/Poseidon.

bbc2f76de71fc6ecac84d767c1bcf4f7

L’unica differenza è nel fatto che nel 1997 il calore della superficie dell’oceano era più intenso, mentre nel 2015 il calore è meno intenso ma più esteso. Oltre alle forti analogie con quanto osservato durante l’inverno a cavallo tra il 1997 e il 1998, i dati dei satelliti indicano che il fenomeno non accenna a diminuire.

Dovuto al surriscaldamento delle acque dell’Oceano Pacifico e capace di stravolgere il clima mondiale, il fenomeno climatico ha già iniziato a far sentire i suoi effetti nelle regioni del Pacifico, con una riduzione delle piogge in Indonesia, alluvioni in America Latina e ondate di caldo in Australia e Africa meridionale.

La dimostrazione che sono fenomeni ciclici, dovuti all’attività solare e non a quella dell’uomo.




Lascia un commento