Cresce probabilità collasso Euro

Vox
Condividi!
Vox

Il tema del collasso dell’area dell’euro, in primo piano dalla primavera a causa della crisi greca e passato in sottofondo dai mesi estivi a seguito dell’emergenza profughi, potrebbe diventare di nuovo ‘scottante’ nel 2016. E’ quanto affermano gli analisti di Sentix, societa’ di consulenza e ricerche di mercato che compila l’indice sulle probabilita’ di collasso dell’euro (Euro Break-up Index): “Chi e’ convinto che sia tornata la calma potrebbe sbagliarsi”, affermano gli analisti di Sentix, sottolineando che l’indice e’ salito in dicembre a 14 punti, il secondo incremento consecutivo. Sono soprattutto gli investitori istituzionali a ‘fiutare’ la tempesta, sottolinea Patrick Hussy, analista di Sentix, visto che l’indice a loro riferito segna il terzo aumento consecutivo. Il rischio di una ‘Grexit’ e’ passato in sottofondo ma tra i candidati a una possibile uscita dall’euro vengono citati Finlandia (referendum), Cipro, Spagna (elezioni) ma anche la Germania. Il valore dell’indice segnala che il 14% degli investitori interpellati (877 in tutto) prevede l’uscita di almeno un Paese dall’area dell’euro entro i prossimi 12 mesi. L’indice aveva raggiunto un massimo del 73% nel luglio 2012 mentre il minimo risale al luglio 2014 (7,6%)