Indiani vogliono Ilva: “Con libertà di inquinare”

Condividi!

Il governo Renzi è scatenato negli affari con l’India. Che tiene prigioniero un militare italiano.

Dopo l’affare Fincantieri, è la volta di Ilva, ormai da diverso tempo in cerca di qualche folle che se la accolli.

E nessuno se la accollerebbe, se non con la garanzia di non dovere rispettare le leggi italiani contro l’inquinamento e lo sfruttamento dei dipendenti.

Così, il gruppo indiano dell’acciaio ArcelorMittal si è detto disposto a rilevare Ilva, ma solo se il governo Renzi “ci garantirà impunità su sicurezza e emissioni” .
In sostanza, via libera ad uccidere migliaia di italiana con l’inquinamento. E Taranto è già una città martire su questo tema.

La globalizzazione è questo: scivolare lentamente verso stipendi e leggi sull’ambiente cinesi. O chiudi.




Lascia un commento