EMERGENZA VIRUS ZIKA IN BRASILE: “NON FATE FIGLI”

Condividi!

Le coppie brasiliane sono state invitate dagli scienziati a mettere in attesa eventuali piani di avere figli.

I funzionari sanitari collegano una recente epidemia di un virus veicolato dalle zanzare con la nascita di bambini con cervelli non sviluppati.

Nel 2015, il Brasile ha registrato più di 2.400 casi sospetti di microcefalia in neonati, una malattia neurologica rara, rispetto a circa 150 casi nel 2014.
Il picco di casi di microcefalia in Brasile è stato collegato al diffondersi del virus Zika in tutta l’America Latina.

“E’ una decisione molto personale, ma in questo momento di incertezza, se le famiglie possono mettere in attesa i loro piani di gravidanza, che è quello che stiamo raccomandando, sarebbe positivo”, ha detto l’infettologa pediatrica Angela Rocha.
Il dottor Rocha lavora allo Oswaldo Cruz Hospital di Pernambuco, lo stato più colpito dalla ondata di neonati microcefalia, con più di 900 casi quest’anno.

“Si tratta di bambini che richiederanno una particolare attenzione tutta la loro vita. Si tratta di uno stress emotivo che proprio non si può immaginare.
Qui a Pernambuco, stiamo parlando di una generazione di bambini che sta per essere colpita”.




Lascia un commento