Pestano autista: magistrato li libera dopo due ore

Condividi!

UDINE – Sono stati subito liberati Youssef Rebroub, 25 anni, marocchino residente a Majano, Frederik Kika, 23, albanese residente a Pasian di Prato, e Adriatik Kalemaj, 23, pure albanese e residente a Udine, accusati di lesioni aggravate in relazione all’aggressione dell’autista della Saf, avvenuta lunedì a Udine.

Nella direttissima celebrata ieri in tribunale, il giudice monocratico, tal Paolo Lauteri, non ha convalidato nessuno dei tre arresti, non essendo avvenuti in flagranza e neppure in quasi flagranza di reato, e non ha neppure applicato alcuna misura
cautelare (il pm aveva chiesto l’obbligo di firma per tutti e tre), mancando elementi certi per attribuire agli indagati l’episodio.

L’autista deve essersi picchiato da solo. Su richiesta delle difese, l’udienza è stata rinviata al prossimo 2 maggio per la celebrazione del processo.

Stato di merda. Si può dire? Si deve dire.

Sarà il caso di mettere telecamere nei bus, come nella devastata etnicamente Inghilterra.




Lascia un commento