Baviera arresta profugo carico di armi diretto in Francia



Condividi!

Il presidente della Baviera Horst Seehofer ha confermato il collegamento fra il 51enne montenegrino arrestato la scorsa settimana sull’autostrada Salisburgo-Monaco con un armamentario a bordo e gli attentati di Parigi. “Nel quadro della lotta contro il traffico illegale di profughi, abbiamo compiuto un arresto che è collegato agli avvenimenti”, ha detto Seehofer.

E un passaporto egiziano è stato ritrovato vicino al cadavere di un altro dei kamikaze islamici dello Stade de France di Saint-Denis. Sui resti di un altro dei killer suicidi era stato trovato un passaporto siriano.

“I prefetti hanno la possibilità di decretare il coprifuoco” nei loro settori di competenza: lo ha detto il ministro francese dell’Interno Bernard Cazeneuve dopo le stragi di Parigi.

Coprifuoco in una nazione europea. Siamo in guerra: una guerra importata con l’immigrazione.

Intanto, la Tour Eiffel resterà chiusa “fino a nuovo ordine”. Lo ha comunicato la società che gestisce il monumento simbolo di Parigi. Chiusi anche i cinema multisala delle catene Ugc, Gaumont e MK2 per tutta la giornata di oggi.



Lascia un commento