Aerei russi distruggono centro comando ISIS

Condividi!

“I caccia Su-24M hanno condotto bombardamenti di precisione sulla città di Aleppo colpendo obiettivi usati dai militanti ISIS per assemblare ordigni esplosivi ed installarli sulle loro autobombe.” Ha spiegato Igor Konashenkov, portavoce del ministero della Difesa russo.

I guerriglieri islamici avevano intenzione di usare questi veicoli per compiere attacchi terroristici in Siria ed attaccare i punti di controllo dell’esercito.

“Vicino all’insediamento di Hraytan, un Su-25M ha colpito e distrutto un centro di addestramento e un magazzino di rifornimento carburante dell’ISIS”.

Inoltre un “Su-25SM ha attaccato un centro di addestramento dei terroristi nell’area montagnosa nella provincia di Idlib”

“Vicino al villaggio di Deir ez-Zor, i Su-24 hanno distrutto il posto di comando di uno dei maggiori gruppi dello Stato Islamico” — ha concluso Konashenkov

Dal 30 settembre scorso, su richiesta del presidente Assad, sono iniziati i raid dell’aviazione russa sulle postazioni dell’ISIS in Siria. Finora sono stati colpiti centinaia di obiettivi come campi di addestramento, punti di comando, magazzini e centri di rifornimento. Inoltre, dal Mar Caspio, sono stati lanciati 26 missili che sono andati a bersaglio su altrettanti obiettivi.




Lascia un commento