Multe per commenti ‘anti-islamici’ su Facebook

Condividi!

I totalitarismi si distinguono dalle democrazie per un motivo: puniscono chi scrive o pensa, invece di chi commette reati veri.

Gli Stati Ue sono in questo all’avanguardia.

Otto olandesi sono stati multati per “dichiarazioni discriminatorie e infiammatorie” su una pagina Facebook creata per supportare il movimento anti-Islam di Wilders.

Se non pagano, dovranno comparire in tribunale. I commenti sono stati fatti dopo che la pagina aveva pubblicato un articolo del giornale Telegraaf su un assalto ad alcune moschee in Svezia.

Un certo numero di organizzazioni marocchine aveva fatte denunce formali contro la pagina per i soliti demenziali non-reati di ‘incitamento alla discriminazione e all’odio’. Una nona persona non è stata multata ma ha perso il lavoro.




Lascia un commento