Aviazione russa bombarda, esercito libera altre 2 città

Condividi!

L’offensiva è iniziata nella notte di sabato.

Le truppe siriane appoggiate dai volontari filo-Assad hanno strappato ai terroristi islamici i centri di Kafr Azhuz e di Kafr Delbu situati nel nord della provincia di Latakia a circa 20 chilometri dal confine turco.

Le città, a 4 chilometri di distanza da Haram, sono completamente ripulite. L’offensiva su Salma continua.

La cittadina di Salma è una delle principali roccaforti islamiche al confine con la Turchia nella provincia di Latakia, a nord-ovest della Siria.

Come riferito da uno dei rappresentanti dell’esercito siriano, venerdì mattina i caccia russi avevano bombardato le alture vicino a Salma, da cui i terroristi sparavano.

I jihadisti cercano di reagire bombardando le posizioni di artiglieria dell’esercito e delle milizie. Al momento nessuno dei soldati è stato ucciso o ferito.

Le alture sono sottoposte a massicci bombardamenti da parte russa e dei carri armati e dell’artiglieria dell’esercito di Assad.




Lascia un commento