Cardinale India: “Meglio immigrati restino a casa loro”

Condividi!

Per il cardinale indiano Thottunkal, intervenuto al briefing sui lavori del Sinodo, sugli immigrati, va bene l’accoglienza “ma bisogna dare la possibilità alle persone che emigrano di rimanere nella loro patria”.

“Va bene l’accoglienza ma bisogna dare la possibilità alle persone che emigrano di rimanere nella loro patria, perché la soluzione migliore per i migranti è mantenerli a casa loro ed aiutarli nei loro Paesi d’origine”, l’ha detto oggi il cardinale indiano Baselios Cleemis Thottunkal, arcivescovo maggiore della Chiesa cattolica siro-malankarese.

La “comunità mondiale”, secondo il presidente della conferenza episcopale indiana, “deve dare una possibilità a queste persone” accogliendole, ma la soluzione migliore, per il cardinale, rimane quella di aiutare queste persone “a casa loro” per evitare tutto ciò che di negativo i fenomeni migratori comportano.

I veri razzisti sono coloro che vogliono l’uomo nuovo: un ermafrodito senza identità etnica, culturale e religiosa. Il mulatto è il loro ideale. E la morte delle differenze.




Lascia un commento