Parlamento di accattoni: bocciato reato di ‘accattonaggio molesto”

Condividi!

La Lega ha proposto l’introduzione del reato di accattonaggio molesto per contrastare le pratiche illegali nelle città italiane.

Hanno votato contro Pd, Movimento Cinque Stelle e Sel.

L’aula della Camera ha bocciato la reintroduzione del reato di accattonaggio molesto nel ddl penale con 396 voti contrari, 38 favorevoli e 3 astenuti. La Lega chiedeva, oltre alla reintroduzione del reato, sanzioni pecuniarie accessorie e il sequestro dei ‘profitti illeciti’.

“Chiunque abbia votato contro o si sia astenuto non vuole contrastare i comportamenti illegali”, contesta Fedriga, secondo il quale “ormai le posizioni di Pd e Sel, apertamente schierati a favore dei criminali, non ci meravigliano neanche più. Sorprende invece che un partito come il M5S, che si riempie la bocca di legalità, in Parlamento difenda l’illegalità”.

Grillo deve chiarire che cosa è il MoVimento. Se è un movimento popolare o una costola del Pd.




Un pensiero su “Parlamento di accattoni: bocciato reato di ‘accattonaggio molesto””

Lascia un commento