Turchia: ponte aereo per rimpatriare profughi iracheni

Condividi!

Le autorità di Ankara hanno avviato un ponte aereo attraverso Turkish Airlines per rimpatriare i profughi iracheni detenuti ad Antiochia, città della Turchia poco distante dalla frontiera con la Siria.

Lo ha annunciato ‘ex vicepresidente iracheno, Usama al Nujayfi, al termine di una recente visita in Turchia, dove ha incontrato il primo ministro, Ahmed Davutoglu, e il ministro degli Esteri, Feridun Hadi Sinirlioglu. La parte turca ha pagato interamente le spese del volo.

Quindi si possono rimpatriare i profughi iracheni? Si, perché la guerra sia in Siria che in Iraq (soprattutto in Iraq) non è ovunque, è limitata ad alcuni territori, spesso i meno abitati:

mappairaqsiria

Tutta l’area centro meridionale dell’Iraq è completamente scevra da guerre. Solo che essendo sciiti arabi, non vogliono prendersi i ‘profughi’ dal nord che sono sunniti arabi o curdi. E perché ce li dobbiamo prendere noi?




Lascia un commento