Mister Inceneritore si dà alla ‘tratta’ dei gay

Condividi!

Doveva occuparsi della maggioranza oppressa dei cittadini, di bloccare l’inceneritore e ridare dignità ad una città colpita dagli scandali. Ha fatto regali agli zingari, sostituito una scuola con un campo profughi (finti) e l’inceneritore inquina più che mai.

Si occupa, però, di bizzarrie come i ‘matrimoni’ gay.

pizzarottigay

L’amore non ha legge, dice. Il che non è poi vero, visto che si potrebbe applicare la stessa sua ‘visione’ all’incesto tra due fratelli, ma, soprattutto, quando chiedi alla società di riconoscere la tua unione, non è più ‘amore’, è un riconoscimento legale, e la maggioranza può rifiutarsi di riconoscere quello nel quale non crede.




Lascia un commento