Sgozzano, Medici Senza Frontiere ne scarica 410 in Sicilia

Condividi!

Quattrocentodieci clandestini raccattati direttamente in Libia in quattro distinte operazioni, sono sbarcati al porto di Trapani con la famigerata nave Dignity 1 di Medici senza Frontiere. Ma con portafoglio.

Poche decine le donne, 5 delle quali in stato di gravidanza, per facilitare l’invasione in attesa di Ius Soli.

Una donna, al settimo mese di gravidanza è stata ricoverata nell’ospedale “Sant’Antonio Abate”, mentre 2 uomini sono stati curati dai sanitari del pronto soccorso. Tutto a spese nostre, senza ticket.

Quarantanove clandestini saranno ospitati nei centri di Trapani, Salemi e Marsala. Tutti gli altri, invece, saranno trasferiti, nelle prossime ore nel Centro e nel Nord Italia.

Perché l’invasione dei fratelli dello sgozzatore ivoriano deve proseguire.




Lascia un commento