Biglietti nominativi sui treni, per colpa degli immigrati islamici

Condividi!

Il ministro dell’Interno francese, Cazeneuve, ha annunciato l’introduzione di biglietti nominativi sui treni a lunga percorrenza.

E’ una delle misure per la sicurezza ferroviaria discusse nel vertice dei ministri Ue convocato oggi a Parigi dopo il fallito attentato al convoglio ad Alta velocità della scorsa settimana.

I nove ministri presenti, tra i quali
l’italiano Delrio, hanno anche deciso
di intensificare “l’uso di pattuglie
miste” sui treni transfrontalieri per
il controllo dei bagagli.

E’ incredibile. Stiamo abdicando alle nostre libertà, per la presenza degli immigrati islamici. Basterebbe impedire a loro, di salire sui treni, invece di costringere i cittadini a questa ennesima compressione della libertà.




Lascia un commento