“E’ qui che regalate casa ai pakistani?”: tutti ai giardini di Biella

Condividi!

Si è sparsa la voce che a Biella regalano le case ai pakistani. Così, dopo il caso del giorno prima, ecco arrivarne degli altri.

E vanno ai giardini pubblici, perché sanno che poi qualcuno li ‘accomoda’: a spese dei contribuenti.

Nemmeno il tempo di trasferire il gruppo di 13 pakistani che per sei giorni ha bivaccato in un’aiuola del parco Zumaglini, che in queste ore altre 10 persone in arrivo dal Kashmir hanno nuovamente occupato parte dell’area verde nel cuore della città. La notizia si è propagata quando alcuni rappresentanti di Rifondazione Comunista hanno notato i clandestini aggirarsi tra le panchine e sono corsi a novanta gradi verso di loro.

I pakistani sono clandestini, invasori islamici. Perché non li espellono?




Lascia un commento