Vicenza: va in scena la ‘masturbazione con crocifisso’

Condividi!

Una rappresentazione di Angélica Liddell, artista catalana che si definisce ‘trasgressiva’ – ma ormai, nell’orgia moderna, ad essere trasgressiva è la normalità – a settembre, al Teatro Olimpico di Vicenza, metterà in scena l’opera dal titolo “Prima lettera di San Paolo ai Corinzi Cantata BWV 4, Christ lag in Todesbanden. Oh, Charles!”.

Oltre ad un gruppo di Maddalene penitenti che si stenderanno sui pezzi della croce di Cristo, ci sarà sangue prelevato da un attore, e questa Liddell che racconterà come da ragazzina si masturbasse con il crocifisso.

“Non m’interessa la bestemmia, lo scandalo, la provocazione, m’interessa il sacro, la religione come ne parlava Bataille, qualcosa di sovversivo, estraneo alla vita calcolata della ragione, irrazionale e antisociale”.

“Mi masturbavo col crocefisso perché il mio corpo reagiva alla bellezza di un uomo crocifisso e santo, irraggiungibile. Volevo amare il Re dei Re”.




Un pensiero su “Vicenza: va in scena la ‘masturbazione con crocifisso’”

Lascia un commento