Imbrattata sede Caritas: “No Immigrazione”

Condividi!

TRIESTE – Tanti “no”, tutti scritti con la vernice nera e rafforzati da punti esclamativi contro il business dei falsi profughi gestiti dalla famigerata Caritas.

Obiettivo del blitz, proprio la sede della Caritas diocesana di via dell’Istria 73: “No immigrati”, “No immigrazione”.

Danneggiata anche la serratura di ingresso alla mensa della struttura dove ogni giorno gozzovigliano oltre 300 clandestini.

«Attaccare la Caritas in modo anonimo è da miseri» ha commentato il direttore Alessandro Amodeo.

Poi è andato a contare l’incasso.




Lascia un commento