Sassate contro casa di riposo trasformata in hotel profughi

Condividi!

Genova – Giovanni Sansalone è il responsabile del centro di accoglienza per clandestini di via Caffaro, in pieno centro, alle spalle da via Garibaldi: per la gioia dei residenti.

Prima c’era la casa di riposo: ora ospita ottanta giovani maschi africani, gestiti e seguiti dalla Luna Croce Rossa. A spese nostre.

Tutti ragazzi tra i 18 e i 25 anni provenienti da – tenetevi forte – Nigeria, Senegal, Costa d’Avorio.

In nessuno di quei paesi c’è una guerra. Ma noi manteniamo questi 80 scansafatiche in una struttura che doveva ospitare i nostri anziani:

profughigenova

Una soluzione criticata e contestata dagli abitanti del civico 10 e di altri caseggiati che hanno fondato un comitato.

E qualcuno, ieri notte, ha lanciato pietre contro la struttura e lasciato scritte di protesta, definite ‘razziste’ dai media di distrazione di massa.




Lascia un commento