Profugo ghanese muore durante gita al lago

Condividi!

Durante la quotidiana gita nel bosco, si è tuffato nel laghetto di Bruzzano e non è più riemerso.

Quando i vigili del fuoco lo hanno ripescato, venti minuti dopo, era morto: era un ‘profugo’ ghanese di 19 anni ospite del Centro di Bresso della Croce Rossa, poco distante dal campo volo del Parco Nord.

Quattara aveva raggiunto il laghetto artificiale insieme ad altri ‘profughi’, per rinfrescarsi dopo pranzo.

Da queste notizie si apprende, oltre il dramma, anche l’idiozia del nostro governo: un profugo ghanese?




Lascia un commento