Profughi ospitati illegalmente in case di riposo

Condividi!

La presenza dei finti profughi alla Casa di Risposo Cora Kennedy Sada, oltre ad essere vergognosa e moralmente riprovevole, è anche illegale.

Ergo, i clandestini sono da 15 mesi ospitati in modo illegale.

Tutto risale a maggio 2014, mentre era ancora sindaco Massimo Berutti.

Siamo in piena campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio comunale e a Tortona arrivano due sedicenti profughi che vengono ospitati alla Casa di Riposo Cora Kennedy Sada in via Barabino.

Sulla notizia non viene diramato alcun comunicato e gli organi di informazione ne vengono a conoscenza soltanto 13 mesi dopo. La notizia poi, trova conferma grazie a una dichiarazione dell’attuale sindaco Bardone.

L’ottimo giornale Oggi Cronaca ha spulciato leggi e regolamenti, scoprendo che non è possibile ospitare dei profughi in una Casa di Risposo, ma per farlo è obbligatoriamente necessario essere in possesso di una deroga della Commissione Regionale di Vigilanza.

Quindi il gestore (in questo caso il Comune) deve essere in possesso di questa deroga, altrimenti ha compiuto un atto illegittimo, violando la legge.

Il Comune di Tortona è in possesso di questa deroga della Commissione Regionale di Vigilanza, si chiede il giornale?

Ergo, anche le altre case di riposo che in Piemonte (ma probabilmente anche in altre regioni italiane) ospitano questi sedicenti profughi, stanno agendo in regime di illegalità.




Lascia un commento