Zeman: “Usa e Ue hanno indotto l’ondata migratoria”

Condividi!

Secondo quanto dichiarato oggi dal presidente ceco Miloš Zeman in un’intervista al giornale locale Blesk:”L’attuale ondata migratoria è frutto della folle idea di invadere l’Iraq, dove si sarebbero dovute trovare le armi di distruzione di massa che alla fine non sono state scoperte, — ha detto Zeman. — Inoltre è stata provocata dalla pazza idea di riportare l’ordine in Siria e poi in Libia”.

In realtà, ‘generare’ questo flusso di immigrati potrebbe essere il vero obiettivo perseguito dalle oligarchie con queste guerre destabilizzanti.

Impossibile non vedere la pervicacia con la quale è stato eliminato il ‘tappo’ Gheddafi che con l’accordo Maroni aveva ridotto a zero gli sbarchi. Non era tollerabile, ai poteri globali.

“La colpa di tutto questo non è solo degli Stati Uniti, in quanto le proteste in Libia sono state coordinate da alcuni Stati dell’Unione Europea”, — ha detto il presidente ceco.

Ci sono sempre diversi interessi che convergono a rendere possibili certe operazioni.




Un pensiero su “Zeman: “Usa e Ue hanno indotto l’ondata migratoria””

Lascia un commento