Emergenza Profughi: circondano ragazza, la molestano

Condividi!

PADOVA – Fermata e circondata dai profughi sistemati da Renzi e Al Fano nella caserma Prandina.

È capitato ad una giovane barista che, attraverso i social network, ha contattato il sindaco Massimo Bitonci.

Gli aggressori hanno “cercato di bloccarla mentre era in bicicletta in corso Milano, mettendosi in mezzo alla strada, mandandomi bacetti e facendo gesti poco carini”.

La giovane ha chiamato i carabinieri e la polizia locale.

Il sindaco Bitonci ha chiamato la giovane, informandosi direttamente dell’aggressione e ha contattato la famigerata Prefettura.




Lascia un commento