Ghiacci Artico a livelli record – MAPPA

Condividi!

Un nuovo studio conferma che il volume di ghiaccio marino artico è aumentato di circa un terzo nel 2014, più che compensando le perdite registrate nei tre anni precedenti. A dimostrazione di una ciclicità che nulla ha a che vedere con il fattore antropico.

I ricercatori hanno utilizzati i dati raccolti da Cryosat negli ultimi cinque anni. Il sistema radar sofisticato del satellite permette di stimare con precisione il volume dei ghiacci marini.

I ricercatori hanno utilizzato 88 milioni di misurazioni dello spessore del ghiaccio marino di Cryosat e hanno scoperto che tra il 2010 e il 2012, il volume del ghiaccio marino è sceso del 14%.
Hanno pubblicato i loro risultati iniziali alla fine del 2013 – ma ora hanno raffinato e aggiornato gli studi, includendo i dati dal 2014.

artico_84379217_tillingetal2015pic3

artico2

Rispetto alla media del periodo tra il 2010 e il 2012, gli scienziati hanno scoperto che c’è stato un aumento del 33% nel volume del ghiaccio marino nel 2013, tanto che nel 2014 c’era un quarto di ghiaccio marino in più, rispetto al periodo tra il 2010 e il 2012.




Lascia un commento