Ragazzino ebreo pestato a sangue da gang islamica

Condividi!

PARIGI – Un ragazzino di 13 anni, che indossava una kippah nel 19° arrondissement di Parigi, ad alta densità di immigrati, è stato picchiato da una banda di sei giovani descritti come di ”origine africana”, che lo ha attaccato mentre usciva dalla sua scuola ebraica.

Uno degli aggressori ha gridato: ”Ti pestiamo sporco ebreo”. Prima di fuggire, hanno rubato il telefono della vittima.

Il ragazzo ebreo è stato portato in ospedale con ferite alla testa.

Mischiare musulmani ed ebrei nella stessa società, è un’idea geniale. Tipica di uno Stato giacobino che si illude gli individui siano pezzi di ricambio asessuati.




Un pensiero su “Ragazzino ebreo pestato a sangue da gang islamica”

Lascia un commento