ISIS ‘giustizia’ giornalista donna a Mosul

Condividi!

Erbil, Kurdistan – Il Sindacato dei giornalisti iracheni (IJS) ha data notizia dell’esecuzione da parte dello Stato Islamico, o ISIS, di una giornalista nella città occupata di Mosul.

Secondo IJS, i combattenti dello Stato Islamico ha ‘giustiziata’ Suha Ahmed Radi a Mosul dopo giorni di prigionia.

I miliziani islamici avevano perquisita casa sua situata nella zona orientale di Mosul e l’avevano arrestata.

Dopo che è stata uccisa, il suo corpo è stato consegnato ai suoi familiari. Radi ha lavorato come reporter per un giornale di Mosul.

IJS riferisce che la corte della sharia dello Stato Islamico accusava Radi di spionaggio e l’ha condannata a morte e poi uccisa nel quartiere di Al-Daki nella zona ovest di Mosul.

Almeno 14 giornalisti sono stati giustiziati a Mosul da quando ISIS ha assunto la città nel giugno 2014.




Un pensiero su “ISIS ‘giustizia’ giornalista donna a Mosul”

Lascia un commento