Renzi invia “profughi” in Hotel 4 stelle – FOTO



Condividi!

“Clandestini ospitati a spese dei cittadini in un hotel a 4 stelle, in un Comune di 2.600 abitanti, Casola Valsenio (Ravenna): il prefetto vieti questa schifezza. Non è accettabile un inserimento forzato di immigrati in una comunità di poco più di duemila abitanti, solo perché qualcuno vuole lucrare sul business dell’accoglienza dei clandestini che spesso si rivelano finti profughi”. Lo afferma il deputato Gianluca Pini, segretario della Lega Nord Romagna, commentando la decisione di piazzare a spese dei contribuenti, decine di sedicenti profughi all’Albergo Antica Corona, vincitore insieme a una coop del bando per l’accoglienza business.

hotelcoronalussolusso

hotelcoronalussolusso1

“Mi auguro – aggiunge Pini – che il prefetto abbia il buon gusto di fermare questo abominio, nel nome del buon senso: ci sono cittadini ravennati che da anni attendono una casa popolare e ad immigrati, probabilmente irregolari, si concede un hotel quattro stelle. L’invasione di Casola deve essere impedita. Con questo governo al peggio non c’è mai fine: mi auguro che anche il Comune e le istituzioni locali vogliano fare sentire la loro voce contro questa vergogna”.

Scrive l’hotel – Tutte le nostre stanze hanno in dotazione:

  • aria condizionata
  • telefono
  • TV color
  • frigobar
  • impianto di filodiffusione

La tipologia “suite” è riservata solo a tre appartamenti per i quali nella quotazione del prezzo è previsto il servizio Vip (spumante gratuito in camera, frutta, formaggi e consumazione gratuita delle bevande presenti nel frigobar).

Ognuna delle nostre stanze è intitolata al nome di un’erba, di un fiore o di un frutto quali “Iperico”, “Lampone”, “Malva”, “Ribes”, “Mirto”, “Melissa”, “Papavero”, “Ciclamino”, “Lavanda”, “Dragoncello”, “Viola”, “Primula”, “Mughetto”.

2 pensieri su “Renzi invia “profughi” in Hotel 4 stelle – FOTO”

Lascia un commento