Tre nuovi casi di Ebola: africani che hanno mangiato carne di cane

Condividi!

MONROVIA – La Liberia ha confermato oggi un terzo caso di Ebola, in un nuovo focolaio dell’epidemia, quasi due mesi dopo averne dichiarata la scomparsa.

I tre abitanti del villaggio che prima di morire erano risultati positivi a Ebola, avevano condiviso un pasto a base di carne di cane, che è comunemente consumata in Liberia. Paese civile.

Si sta ora indagando se gli animali possono essere portatori del virus, anche a seguito delle morti misteriose di centinaia di capi di bestiame nella contea di Lofa.

L’epidemia è stata dichiarata come ‘terminata’ in Liberia, il 9 maggio scorso. Ora è tornata. Non solo in Liberia.

Il primo nuovo caso della Liberia, un ragazzo di 17 anni, Abraham Memaigar, è morto Domenica nel villaggio di Nedowein a Margibi County, a circa 50 km dalla capitale Monrovia. Altri due ragazzi sono risultati positivi nel villaggio.




Un pensiero su “Tre nuovi casi di Ebola: africani che hanno mangiato carne di cane”

Lascia un commento