Battisti: dalla rivoluzione al trans brasiliano

Condividi!

Il terrorista Cesare Battisti (perché non si è mai ex, in questi casi) continua a prendere per il kyenge il nostro governo (e tutti gli italiani): si è ‘sposato’ in Brasile con una brasiliana, tal Joice Lima, con la quale conviveva da diversi anni.

Non poteva che finire con una donna (sempre sia donna) di questo tipo. La sua storia mentale lo portava a questo tipo di relazione mista: degrado etnico e mentale sono sempre uniti.

La cerimonia si è svolta ieri sera in un camping di Cananeia, sul litorale di San Paolo. Fra i presenti il responsabile per i Diritti Umani della città di Sao Paulo, il famigerato Eduardo Suplicy.

Ora diventerà brasiliano, qualunque cosa significhi essere ‘brasiliano’ e le nostre carceri non lo vedranno mai.




Lascia un commento