Vescovi liguri difendono business: “Accogliere clandestini”

Condividi!

Il cardinale Bagnasco e i vescovi liguri si schierano con i centri sociali e i clandestini. A difesa del business milionario di Caritas.

Lo fanno, come al solito, ammantando il tutto con presunte questioni idelai: “Atteggiamenti ispirati dalla paura e dal pensare solo a se stessi non favoriscono la soluzione del problema. Anzi, l’aggravano perché costruiscono muri anziché ponti”.

La solita scemenza dei ‘muri’ e dei ‘ponti’, sappiamo bene quali ‘ponti’ amano fare i vescovi.




Lascia un commento