Fattoria presa d’assalto da clandestini , ogni giorno

Vox
Condividi!

Era il quarto secolo dopo Cristo, e i Barbari vagavano come predoni per le campagne dell’Impero. Lo Stato era in sfacelo. Entrati come profughi oltre il Danubio, si dettero poi al saccheggio.

Oggi ci risiamo. Nuovi ‘profughi’. Nuovi predoni che vagano per le campagne.

clande29D5221300000578-0-image-m-7_1434886107583

clande29D5222300000578-0-image-m-6_1434886088291

Ne sa qualcosa Chris Gadsden (nel riquadro), che vive a pochi chilometri di distanza da Dover, ed è costretto a pattugliare la sua proprietà (una fattoria) perché è quotidianamente invasa da clandestini che attraversano la manica, e dilagano poi nelle zone rurali del Bedfordshire.

Vox

clande29D5A26400000578-3133338-image-a-42_1434892450634

Invadono la sua terra dopo essere stati scaricati lungo la vicina autostrada. Il 60enne ha anche trovato un barbaro profugo nascosto in un tubo di scarico.

Spesso, in attesa della Polizia, il padre di quattro figli è costretto a legare i clandestini con una corda per la sicurezza sua e della sua famiglia.

E’ stato anche costretto a brandire il fucile quando è stato affrontato da 30 immigrati clandestini che hanno circondata casa sua.

Secondo Gadsden: ‘Sono cose accadute per anni. Ma di recente la situazione si è aggravata in modo pazzesco. Non è una cosa normale. Il mio problema è che sono pericolosi ‘.