Arriva la Super-Scabbia: resistente ai farmaci, non basta la ‘pomata’

Condividi!

Stanno aumentando i casi di Scabbia multi-resistente. Si tratta di una infezione da Scabbia causata da parassiti resistenti al trattamento. Non bastano le pomatine di Lerner, nemmeno dopo tre giorni di trattamento.

Questo perché, come in altre tipologie di infezioni o epidemie, l’aumento dei contagiati causa una proliferazione di batteri, virus o parassiti che le causano e quindi una maggiore probabilità che ne derivino resistenti ai farmaci. E’ statistica. Se poi ci mettiamo il fatto che molti dei portatori sono clandestini, e quindi ‘molto mobili’, il trattamento non totale permette l’adattamento dei parassiti ai farmaci e la loro successiva moltiplicazione.

Richiede un trattamento molto più estensivo, costoso, e che può lasciare danni permanenti alla pelle. A causa del trattamento più invasivo.

scabbiaresistente
GIOVANE DONNA COLPITA DA SCABBIA MULTIRESISTENTE

Come la ‘normale’ Scabbia, è contagiosa e può essere contratta attraverso contatto fisico con una persona infestata. Inclusi i rapporti sessuali , anche se la maggioranza dei casi, sono stati acquisiti tramite altre forme di contatto pelle a pelle o attraverso la condivisione di vestiti, asciugamani, biancheria da letto e poltrone. Quindi attenzione ai mezzi pubblici.

I singoli parassiti possono sopravvivere fino a tre giorni su una superfice esterna alla pelle umana. Come nel caso di pidocchi, un preservativo in lattice è inefficace contro la trasmissione durante il rapporto sessuale, perché i parassiti di solito migrano da un individuo all’altro in punti diversi da quelli degli organi sessuali.

Gli operatori sanitari sono a rischio di contrarre scabbia dai pazienti, perché possono essere in contatto prolungato con loro.




Un pensiero su “Arriva la Super-Scabbia: resistente ai farmaci, non basta la ‘pomata’”

Lascia un commento