AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Teatro trasformato in ‘hotel per profughi’

Vox
Condividi!

“In merito alla destinazione d’uso dell’antico e storico Teatro Russo, interessato da lavori di ristrutturazione interamente finanziati con fondi pubblici(POR-FERS 2007-2013)che sarà destinato ad accogliere un certo di numero di immigrati,noi di Forza Nuova esprimiamo piena solidarietà ai residenti del posto che in queste ore stanno già manifestando il proprio malcontento nei confronti di questa decisione che non oserei definire di offesa alla memoria storica e culturale della nostra città e delle nostre tradizioni,cosi come anche qualche anziano del luogo ha avuto modo di spiegare in maniera alquanto chiara ed impeccabile.”Lo dichiara in una nota Bruno Spatara Segretario provinciale Forza Nuova.

Vox

“Non bastano dunque in Italia strutture private – continua Spatara – come hotel pagati con soldi di tutti noi contribuenti ad accogliere queste orde sempre più massicce di immigrati,ma ora si vuol concedere addirittura uno stabile storico e di una certa valenza culturale per soddisfare le richiesta di una politica miope ed anche affarista riguardo all’emergenza immigrazione,andando a spendere addirittura la considerevole cifra di 500 mila euro. Cosi come fu ferma la nostra contrarietà – conclude il Segretario di Forza Nuova – riguardo a questa assurda decisione nei confronti della Giunta Speranza,resta ferma anche oggi la nostra posizione che è di netta contrarietà a questo progetto originario di accoglienza,chiediamo pertanto al neo-sindaco Paolo Mascaro come uno tra i primi atti del suo insediamento alla guida della città,il cambio di destinazione d’uso per questa struttura,noi di Forza Nuova pretendiamo che il Teatro Russo una volta ristrutturato torni ad essere fruibile per le attività culturali per il quale è stato concepito moltissimi anni fa,in caso contrario avvieremo ferme proteste per far sentire la nostra voce che non è la sola contraria a queste scellerate ed anti-storiche decisioni.”

L’importo speso per restaurare questo e altri edifici è ammontato a 3 milioni di euro.