Profughi si barricano in bus: “Questo hotel non ci soddisfa” – FOTO

Condividi!

Un minibus con autista per essere trasferiti, come disposto dalla Prefettura, a spese nostre.

Meta, una struttura ricettiva di Licata (Agrigento). Ma giunti a destinazione, i cinque clandestini (in pratica un taxi) si sono rifiutati di scendere dal mezzo sostenendo di non volere alloggiare nei locali destinati loro dalla comunità “Sole”.

Solo uno degli stranieri si è persuaso a scendere dal pulmino, gli altri quattro hanno opposto resistenza: non sono bastate quattro ore di trattative. Gli immigrati hanno ricevuto rinforzi.

E’ stato necessario l’intervento delle forze dell’ordine, intervenute per liberare l’automezzo: gli africani hanno reagito con violenza, tre agenti sono rimasti contusi.

Due degli immigrati, un nigeriano di 27 anni e un 21 enne originario della Guinea Bissau sono stati arrestati per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

VERIFICA LA NOTIZIA
Da quando Nigeria e Guinea Bissau sono vicine alla Siria?




Lascia un commento