Mosca: cittadini lanciano uova contro gay pride illegale

Condividi!

Si è concluso con scontri e una quindicina di arresti il tentativo di tenere la pagliacciata del gay pride nel centro di Mosca, dopo il divieto del sindaco, confermato anche dalla magistratura.

La polizia ha fermato sia alcuni travestiti che alcuni patrioti, in
particolare militanti ultraortodossi con il nastro arancio-nero di San Giorgio (simbolo del patriottismo russo), militanti nazionalisti, tifosi di calcio e normali cittadini che hanno lanciato uova contro i
manifestanti.

In Russia è vietata la propaganda gay tra i minori.

Meglio stroncare sul nascere certe oscenità, o finisci come l’Irlanda.




Lascia un commento