Pakistan: disabile brucia Corano, islamici assaltano quartiere cristiano

Vox
Condividi!

Il piccolo quartiere cristiano di Sanda, nella zona più antica di Lahore, ieri pomeriggio è stato preso d’assalto dagli islamici in seguito a un caso di blasfemia.

I manifestanti hanno gettato sassi e tentato di penetrare e saccheggiare la chiesa cattolica di san Giuseppe. Anche le case private di fedeli cristiani del distretto sono state prese d’assalto.

Vox

L’episodio è stato scatenato da un presunto caso di blasfemia. Ieri la polizia, ricevuta una segnalazione, aveva arrestato un uomo per la presunta dissacrazione di alcune pagine del Corano. A carico dell’uomo, un cristiano, è stato quindi registrato un caso di blasfemia secondo l’art 295-b del Codice penale (profanazione del Corano).

L’uomo, mentalmente disabile, è accusato da alcuni musulmani di aver bruciato pagine del libro sacro all’islam. Alcuni passanti lo hanno denunciato. Dopo l’arresto, gli islamici si sono raccolti presso la stazione di polizia, compiendo atti violenti, poi, hanno rivolto la loro rabbia verso il quartiere cristiano.