DEVASTO’ ROMA DANDO ALLE FIAMME BLINDATO: LIBERO PER SVUOTACARCERI

Condividi!

“Sono libero da ieri sera perché grazie a una legge entrata in vigore lo scorso 8 maggio sono cessate le esigenze cautelari”.

rosci
CLICCA PER PROFILO FACEBOOK

Lui è Davide Rosci, uno degli estremisti che ha assalito un blindato dei carabinieri negli scontri di Piazza San Giovanni dell’ottobre 2011 a Roma, durante la manifestazione dei nipotini di Soros, gli ‘Indignati’.

Teramano, 32enne, leader di Azione Antifascista, Rosci era stato condannato a 6 anni di carcere (con lo sconto dell’abbreviato) dal gup di Roma per devastazione, saccheggio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale pluriaggravate.

La Corte d’appello aveva disposto gli arresti domiciliari. Ora, dopo circa 32 mesi, Rosci è totalmente libero grazie alla legge numero 47 del 16 aprile 2015 approvata dalla maggioranza abusiva al governo.

“Ora riprenderò la mia attività politica e domani sarò a Lanciano (Chieti). Sarò in prima linea domani a Lanciano ma sarò anche in curva domenica per la partita di Supercoppa di Prima Divisione tra Teramo e Novara”, ha concluso il 32enne capo degli Ultrà del Teramo.

Un Paese di pazzi. Con una classe politica al governo di criminali.




Lascia un commento