Le famiglie italiane sono in recessione



Oltre il 50% delle famiglie non percepisce la ripresa. Non è strano, visto che la cosiddetta ripresa è una pura fantasia contabile, più un ‘reflusso grastrico’ che una vera ripresa. A meno di voler definire tale un aumento della disoccupazione e un Pil fermo rispetto allo scorso anno, in crescita solo di qualche decimale rispetto all’ultimo trimestre 2014, e solo per il trucco contabile di inserire l’accumularsi delle scorte una ‘crescita del Pil’.

Il 56% dichiara una situazione finanziaria insoddisfacente, e per il 14% il reddito non basta a coprire le spese indispensabili. E’ l’ultima rilevazione trimestrale dell’indidice Sef di Confesercenti e Swg,che misura la solidità economica percepita.

Ben 6 famiglie su 10 temono che un familiare perda il lavoro; il 71% degli italiani prevedono consumi in
stallo o in calo, e il 47% riesce appena a coprire le spese mensili.



Lascia un commento